Organizzazione Aziendale, Consulenza Aziendale Bologna

La gestione logistica in azienda

La logistica aziendale è l’elemento di connessione fisica tra i diversi enti e attori della catena del valore, nonché la forza che governa i flussi fisici all’interno dell’azienda. Pertanto, l’ottimizzazione della supply chain non può prescindere dall’ottimizzazione del sistema logistico aziendale.

Logistica di magazzino

La logistica aziendale si compone di diversi elementi:

  • logistica in ingresso: trasporta i beni fisici dai fornitori all’azienda, ed è responsabile di garantire tempi certi e rapidi, oltre alla sicurezza nel trasporto e all’ottimizzazione dei carichi e dei percorsi;
  • logistica interna e logistica di magazzino: movimentano e mettono a dimora i flussi di materiale all’interno dell’azienda, e sono incaricate di mantenere i flussi “tesi”, di gestire ordinatamente gli stock, di farlo in modo efficiente;
  • logistica in uscita: trasporta il valore creato verso i clienti, e, al pari della logistica in ingresso, è responsabile di garantire rapidità e puntualità, oltre che massima efficienza nel trasporto.

La corretta ottimizzazione di una supply chain, pertanto, è un’attività che non può prescindere da una revisione critica di tutto il sistema logistico nelle sue diverse componenti.

In particolare, la logistica di magazzino (gestione logistica interna all’azienda) deve rispettare alcune best practice, che proviamo qui a riassumere:

  • essere dotata di mezzi di movimentazione idonei alle operazioni da compiere e in perfetta efficienza;
  • avvalersi di attrezzature di stoccaggio correttamente progettate nelle dimensioni e nella tecnologia (scaffalature tradizionali, scaffalature a gravità, magazzini automatici verticali o a trasloevelvatori etc.), in funzione delle unità di carico impiegate, dei volumi e della frequenza di prelievo;

Logistica aziendale

  • impiegare unità di carico (pallet, contenitori, carrelli, gabbie etc.) studiati in modo da rispondere correttamente alla forma, all’ingombro, alla numerosità e alle caratteristiche fisiche e meccaniche dei prodotti da trasportare;
  • utilizzare metodi e strumenti efficaci ed efficienti:
    • procedure corrette e definite per la ricezione merci, l’accettazione, il carico a magazzino, il controllo delle ubicazioni, lo scarico, la consegna ai reparti produttivi o alla logistica in uscita;
    • strumenti idonei a compiere le operazioni logiche in modo rapido ed efficiente (WMS, lettori barcode o RFID, transazioni intuitive ed ergonomiche sul gestionale);
    • personale formato e qualificato nell’ottimizzazione delle missioni (in particolare, l’allocazione di magazzino secondo logica ABC per frequenza di prelievo).

In conclusione, la logistica aziendale e la logistica di magazzino sono spesso trascurate, in quanto vi è poca abitudine nel considerarle un attore critico nella catena del valore; esiste invece la possibilità di renderle eccellenti attraverso best practice di comprovata efficacia, apportando significativi vantaggi alla supply chain nel suo complesso.

Paolo Di Medio

Paolo Di Medio

Paolo Di Medio

Laureato in Ingegneria dei Processi Gestionali, sono consulente aziendale dal 2005. Sono specializzato in Operations Management e possiedo competenze ad ampio raggio nell'ambito del miglioramento organizzativo, in realtà sia manifatturiere che di servizio. Come attività complementare, svolgo docenze sia in corsi aziendali che interaziendali. Sono ideatore e manager di questo blog.
Paolo Di Medio